31/05 Inside the cave

Insieme a due amici abbiamo dato un’occhiata alla grotta situata nei pressi dell’hotel.

Abbiamo discusso su come lasciare una scala semi permanente con meno impatto possibile per la grotta.

Essendo un piccolo gruppo è stato possibile scendere dentro scoprendo così che è più grande di quanto ricordassi e che per entrare nella camera principale c’è un secondo salto con la necessità di una scala più lunga.

E’stato possibile scendere dentro senza scale ma non è un’idea saggia. Senza può essere una procedura rischiosa.

Dopo la terza escursione alla grotta in quattro giorni ho finalmente deciso un possibile itinerario. In meno di un’ora (anche sono mezz’ora con un buon passo) sarà possibile apprezzare:

– lave a cuscino (lave dall’aspetto morbido)

– lave “Pahoehoe” (lave piatte sulle quali si può camminare facilmente)

– lave “A’a” (lave acuminate)

– diversi fiumi di lava (osservandoli potrete immaginare quando la lava è calda e fusa e scendeva attraverso i suoi argini naturali)

– una grotta con tre diversi bracci a sud e sud-est e una grande camera a nord (l’entrata della grotta è al centro del loro incrocio)

– “bonus” sulla via di ritorno all’hotel è possibile raggiungere lo chalet di Orazio e Antonio Nicolosi. Che c’è di speciale? E’stato distrutto dalla lava del 1983 ma i fratelli Nicolosi hanno scavato circa 20 metri e …no, non pubblicherò fotografie, dovrete scoprire voi stessi se abbiano trovato qualcosa o meno

Riguardo ai problemi la prossima volta dovremo fare qualche pulizia. Le persone che negli anni passati hanno scoperto la grotta hanno deciso di sponsorizzarla con lattine di Pepsi e altra immondizia. Perché?

Hotel Corsaro CaveHotel Corsaro pillow lavasHotel Corsaro Cave

Hotel Corsaro CaveHotel Corsaro Cave Big roomHotel Corsaro Cave

Hotel Corsaro Cave Sud-est armHotel Corsaro Cave South arm saltHotel Corsaro Cave

3 COMMENTS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook
Facebook
Instagram